L’Irlanda è il Paese che con la Scozia si contende il primato sul whisky. L’Irish Whiskey si produce con orzo maltato e non maltato, insieme a percentuali di altri cereali. Quello prodotto da orzo maltato  e non, ottenuti nei pot still discontinui, è chiamato il Whiskey d’alambicco.

Il whiskey viene ottenuto quasi sempre con una distillazione continua o tripla, per ottenere un prodotto pulito e ricco di alcol. La riduzione di grado fino al 70% con acqua precede l’invecchiamento in botte, almeno per tre anni, ma non oltre comunque i 10-12. I Blended Irsih Whiskey, invece, si ricavano da una miscela di Whisky ottenuti con distillazione industriale uniti a Whisky d’alambicco.

La differenza fondamentale con lo scotch sta nel metodo di produzione, soprattutto nella distillazione. Il Whiskey subisce tre distillazioni contro le due dello scotch. Nella pratica, assaggiando uno scotch sentirai un sapore molto più intenso e torbato. Invece il whiskey irlandese avrà un sapore più rotondo e sentirai molto i cereali.

Diversamente dallo scotch, il whiskey non assume le peculiarità del luogo di produzione.

Adesso vediamo insieme le caratteristiche dei whiskey più famosi, venduti e particolari dell’Irlanda.

I migliori Irish Whiskey

Connemara Peated Original Single Malt

whiskey Connemara

Iniziamo parlando di uno tra gli unici whiskey irlandesi torbati. Provandolo amerai gli accenti fruttati che vanno a bilanciare perfettamente il sapore di torba.

La versione più venduta è invecchiata 12 anni, ma puoi trovarlo anche con invecchiatura di 22 anni e nella Distillers Edition.

La 12 anni, presenta note affumicate, di forte liquirizia e torba. Come prezzo siamo sui 35€

La versione invecchiata di 22 anni la trovi a circa 170€.

La Distiller Edition è caratterizzata da note di sherry, vaniglia e frutta. Una bottiglia costa intorno ai 40€.

Tullamore D.E.W.

whiskey tullamore

Adesso parliamo di un whiskey che termina l’invecchiamento in botti precedentemente destinate al bourbon o sherry. Presenta sentori di ananas, terra, erba. Al gusto potrai rilevare note di albicocche e uva passa.

La versione classica, e più venduta, è invecchiata 10 anni e costa circa 16€ a bottiglia.

Puoi trovare anche la versione invecchiata 12 anni, con un sapore leggermente più rotondo, a circa 50€.

Per finire c’è anche una versione 14 anni. In questo caso il whiskey viene distillato in 3 fasi e invecchiato in 4 botti diverse. Di conseguenza prende sentori di sherry, rum, bourbon e madeira. Una bottiglia costa circa 40€.

Bushmills

whiskey bushmills

Passiamo adesso ad un whiskey distillato 3 volte in alambicchi di rame, e di conseguenza presenta un sapore molto più morbido. E’ di colore scuro, a causa della maturazione in botti di bourbon e sherry. Assaggiandolo noterai note fruttate e legnose.

La versione classica, Bushmills Original, è invecchiata per 10 anni e costa circa 15€ a bottiglia.

Troviamo anche una versione invecchiata 21 anni, quindi con un aroma più deciso, ma al tempo stesso elegante. Presenta sentori di madeira. Una bottiglia costa circa 160€.

Redbreast

whiskey redbreast

Passiamo ora ad uno tra i migliori whiskey irlandesi. Presenta forti note di pesche e ribes. Lo troviamo nella versione 12 anni, 15 oppure 25.

La versione 12 anni è un po’ più morbida rispetto alle altre e si trova intorno ai 60€.

Il 15 anni presenta un sapore molto più elegante e fresco. Il prezzo è di circa 65€.

Top di gamma, la versione 21 anni è considerata uno dei migliori irish whiskey. Una bottiglia costa 250€.

The Dublin Liberties

whiskey liberties

Per finire ti presento un Whiskey nato da una miscela di Grain Whisky e malto, maturato per almeno tre anni in botti di bourbon.

La versione classica, si trova intorno ai 30€.

Mentre la versione invecchiata 10 anni e con sapore più deciso di sherry costa circa 70€.

Come degustare un Irish Wiskey

Per assaporarlo liscio, dà il massimo con del ghiaccio e servito in un bicchiere Old Fashioned. Puoi però provarlo anche in molti cocktails. Puoi inoltre diluirlo con un po’ d’acqua.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Top